ART COOKIES – PC PORTATILE

biscotto pcEd ecco il mio orgoglio.
Fatto per ringraziare un collega di mia madre dell’aiuto prestatole nella sistemazione di un laboratorio di informatica.
E per un appassionato di informatica, cosa poteva essere più adatto di un pc portatile?
Con il logo di Linux (il sistema operativo preferito dal destinatario) e la scritta DNS (e qui, si capiscono solo fra addetti ai lavori…).
È a grandezza naturale (grandezza Netbook).

 

Ed ecco come è stato fatto.

biscotto pc, particolare vassoio

Vassoio: angolo tra sostegno posteriore e aletta laterale.

VASSOIO: in questo caso avevo bisogno di un vassoio che avesse anche un sostegno in verticale, oltre che in orizzontale, perché volevo che lo schermo del pc fosse comunque anche in parte sostenuto dal vassoio. Allora ho preso un vassoio per alimenti, formato grande, e l’ho ritagliato e piegato in modo da creare il sostegno posteriore e le alette laterali, che sono indispensabili per tenere in posizione il sostegno posteriore. Ho fermato tutto con dello scotch, l’ho ricoperto con carta velina nera (fissata in questo caso con colla e scotch, perché avevo poco tempo e la forma del vassoio era complessa) e poi sopra ho messo la solita carta trasparente per alimenti (fissata sempre con colla e scotch).

biscotto pc confezionato

Biscotto confezionato.

Dopo aver glass-incollato il biscotto (con dei pois di glassa sia sulla base che sull’alzata) ho ricoperto il tutto con carta trasparente per alimenti.

Per qualche suggerimento sul vassoio, clicca qui.

 

 

 

biscotto pc, la tastiera in divenire

La tastiera con i bordi definiti da glassa reale bianca.

biscotto pc, la tastiera completata

La tastiera completata.

TASTIERA: è un rettangolo di pasta frolla, ed è stata la parte più complicata o, meglio, la più lunga (e quella che ha richiesto tutta la mia pazienza!!).
Per prima cosa, con glassa reale bianca (rigida) ho definito i bordi di quello che avevo intenzione di colorare di bianco. Poi, con glassa reale bianca (morbida) ho riempito tutti gli spazi che mi interessavano, e ho lasciato asciugare.
Con glassa reale grigio scuro (rigida) ho definito nuovamente i bordi di quello che volevo diventasse grigio chiaro, e cioè il mousepad, i tasti e il pulsante di accensione, e ho lasciato asciugare.
Ho poi riempito gli spazi (e cioè, il pulsante di accensione, i tasti singolarmente uno per uno, il mousepad) con glassa reale grigio chiaro (morbida), e ho lasciato asciugare.
Infine, quando asciutta, con glassa reale grigio scuro (rigida) ho scritto le varie lettere e numeri sui tasti, con una sac à poche dalla punta molto fine e aiutandomi con uno stuzzicadenti. E ho lasciato asciugare.

biscotto pc, il monitor

Il monitor
(prima di completarlo con il logo Linux e la scritta DNS)

MONITOR: è anch’esso un rettangolo di pasta frolla rettangolare ed è stata la parte più semplice e più veloce.
Come per la tastiera, con glassa reale bianca (rigida) ho definito il contorno della cornice, e cioè di quello che volevo colorare di bianco. Poi, con glassa reale bianca (più morbida) l’ho riempito e ho lasciato asciugare.
Ho riempito di glassa reale azzurra (morbida) la parte centrale, che rappresenta proprio lo schermo, e ho lasciato asciugare.
Infine, ho glass-incollato con un pois di glassa reale il logo di Linux (il pinguino) che avevo precedentemente preparato e con glassa reale grigio scuro ho scritto, direttamente sul biscotto, la scritta DNS.
E ho lasciato asciugare.
Noterete che ho lasciato la parte inferiore libera dalla glassa. No, non è un errore, l’ho fatto volontariamente perché quella è poi la parte che andrà incollata alla tastiera e preferivo avere biscotto contro biscotto piuttosto che biscotto glassato contro biscotto.

biscotto pc, logo Linux

Il logo di Linux.

LOGO LINUX: è il pinguino che vedete sullo schermo. È di glassa reale e l’ho preparato prima e lasciato asciugare. È glass-incollato con un pois di glassa reale.
Sembra complicato ma è stato facile farlo: ho trovato in internet l’immagine, l’ho stampata della dimensione che mi andava bene, ci ho messo sopra un foglio di carta da forno e, usando glassa reale dei colori che vedere (grigio scuro, bianco, arancione chiaro) ho riprodotto l’immagine seguendo il disegno che avevo sotto. Un po’ come quando a scuola vi facevano copiare i disegni mettendo il foglio sulla finestra, avete presente? Il concetto è lo stesso.
Poi ho lasciato un po’ asciugare, ho staccato la carta da forno dal foglio di carta e l’ho messa sopra una gratella, in modo che potesse respirare di più e asciugarsi più velocemente. Quando asciutto, l’ho staccato dalla carta da forno et voilà, pronto per l’uso!

biscotto pc, la striscia

La striscia sul monitor, non glassata per poterla incollare alla tastiera.

MONTAGGIO: quando tutto è stato pronto ed asciugato, ho proceduto ad incollare tastiera e monitor l’uno all’altro. Ho messo come base il monitor, ho steso glassa reale (piuttosto rigida) lungo tutta la striscia che avevo lasciato vuota, ci ho appoggiato sopra la tastiera e ho premuto leggermente (mi raccomando, leggermente, perché è pasta frolla, si rompe!).
A lato della tastiera (che stava in verticale appoggiata al monitor) ho messo un bel librone di quelli grossi e pesante, in modo che la tenesse in posizione verticale.
Infine, con glassa reale bianca (piuttosto morbida) ho ripassato la linea di congiunzione tra i due biscotti, in modo da non lasciare niente di scoperto.
Ho lasciato asciugare bene e, quando asciutto, l’ho appoggiato sul suo vassoio (mettendo due/tre pois di glassa reale sia sulla base che sull’alzata) e l’ho rovesciato piano. Pronto!

LA FORMA: beh, in questo caso la forma è semplicissima, perché sono due rettangoli con gli angoli un po’ stondati e di cui uno (il monitor) è un po’ più lungo rispetto all’altro (perché c’è la striscia che serve ad incollare assieme monitor e tastiera).

Per qualche suggerimento, clicca qui.
Se hai voglia, vai alla galleria di Art Cookies.

Questa voce è stata pubblicata in Art Cookies, Dolci e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento