ART COOKIES – PEPPA PIG

Peppa PigPeppa Pig…chi è costei?
Da qualche anno imperversa ovunque, ci sono libri, zaini, diari, astucci, lecca lecca, giochi vari….tutti marchiati Peppa Pig.
È la protagonista di un cartone animato per bambini piccoli, molto piccoli, e io ho scoperto la sua esistenza (cadendo serenamente dalle nuvole) proprio quando un mio amico, padre di una bambina piccola, mi ha commissionato dei biscotti per la piccolina.
Piccoli ma impegnativi (soprattutto le zampette…maledette zampette! E la coda!).
Ed ecco come è fatto.

 

Peppa Pig 4

Peppa Pig con “i piedi”.

VASSOIO: ho fatto due versioni di biscotti, uno con “i piedi” e uno senza, e per ogni versione ho fatto una confezione diversa.

Per la versione con “i piedi”, essendo più delicata ed essendo quindi preferibile che stesse distesa, ho preso un cartone di quelli spessi e rigidi, ritagliato quasi “in figura”, lasciando giusto qualche millimetro per parte per far risaltare meglio il biscotto. Rivestito di carta velina colorata e poi, sopra alla velina, carta trasparente per alimenti.
Una volta appoggiato (glass-incollato) il biscotto, il tutto viene rivestito con la stessa carta trasparente per alimenti.

Per la versione senza “i piedi”, ho invece usato dei sacchetti trasparenti per biscotti, facendo prima una base colorata al loro interno (con un foglio di carta velina colorata e, sopra, della carta trasparente per alimenti, in modo che il biscotto
appoggiasse sempre sulla plastica trasparente) e inserendoci poi dentro il biscotto,
chiudendo poi con un fiocco di rafia.

Peppa Pig 1

Peppa Pig senza “i piedi”.

Per qualche suggerimento sul vassoio, clicca qui.

 

PEPPA PIG: è un biscotto di pasta frolla, decorato con ghiaccia reale colorata.
Ho preparato quattro versioni di Peppa Pig, tutte e quattro diverse anche se per un piccolo particolare, perché volevo provare diversi metodi di realizzazione per trovare quello migliore.
Qui ora vi descrivo proprio questo, il metodo che si è rivelato migliore come risultato finale, che è poi quello della foto iniziale.
Ho preparato la glassa reale ottenendo quattro colori: il bianco, il nero (in realtà, un grigio molto scuro), il rosa chiaro e il rosa scuro.
Ho preso una parte della glassa rosa scuro e l’ho resa più solida, aggiungendo ancora un po’ di zucchero a velo: con questa glassa, “più plastica”, ho disegnato i bordi del viso di Peppa, il naso, le orecchie e il bordo del vestito.
Poi, con la glassa rosa scuro “più morbida” ho riempito il vestito.
Anche per la glassa rosa chiaro ne ho presa una piccola parte e l’ho resa più plastica, per poi disegnare le braccia (e le dita), la coda (col ricciolo) e le gambe. Con la restante glassa rosa chiaro più morbida ho invece riempito il viso, le orecchie e il naso.
Con la glassa nera, resa più plastica, ho disegnato i piedi.
E ho lasciato asciugare.
Una volta asciutto ho potuto disegnare, sul viso, i puntini del naso, la bocca e il contorno degli occhi, sempre usando la glassa rosa scuro più plastica. Ho riempito gli occhi con glassa bianca, più morbida.
E ho lasciato asciugare.
Ho pitturato la gonna, in modo da renderla di un colore più acceso, utilizzando del colorante rosso in polvere diluito in pochissima acqua bollente: in questo modo ho potuto ottenere un colore più carico senza dover riempire la glassa di colorante (che sarà anche testato, ma meno ce n’è meglio è!). Ho dato due mani, per ottenere quel colore così acceso, lasciando asciugare bene tra una mano e l’altra.
Infine, con la glassa nera, plastica, ho disegnato le pupille degli occhi.

LA FORMA: ho trovato l’immagine direttamente in internet e, dopo averla opportunamente ingrandita, l’ho stampata e ritagliata.
È molto difficile ritagliare su pasta frolla delle zone così sottili e delicate come le zampe (braccia, gambe e piedi) e la coda: preparatevi, quindi, perché perderete davvero molto tempo a rifilarne il contorno, cercando di non fargli perdere la forma, e poi a maneggiare il biscotto, cercando di non rompere tutto!!

Per qualche suggerimento, clicca qui.
Se hai voglia, vai alla galleria di Art Cookies.

Questa voce è stata pubblicata in Art Cookies, Dolci e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento