TIRAMISÙ – Tricks & Tips

Ecco qua  quello che ho capito riguardo alla buona riuscita del tiramisù:

– tutti gli ingredienti devono essere alla stessa temperatura (temperatura ambiente), altrimenti quando mescolate i vari impasti questi subiscono degli shock termici che li smontano, e la crema vi diventa una salsa (sempre buonissima eh, ma di consistenza completamente diversa).
E poi, le uova fredde fanno una fatica dannata a montare.

i rossi con lo zucchero devono essere ben montati, ma proprio bene. L’impasto deve risultare chiaro, gonfio, spumoso e denso.
Se vi sembra di aver montato abbastanza, beh, montate ancora un po’, che male non gli fa!
E poi, fate la “prova dito”: affondandoci dentro un dito dovreste sentire una consistenza soffice e densa e, estraendo il dito, la crema dovrebbe scivolare giù solo in parte, una parte dovrebbe rimanere a ricoprirlo (mentre quando è liquido scivola via tutto!).

i bianchi con il sale devono essere montati a neve fermissima.
E anche qui vale il suggerimento di cui sopra, quando vi sembra di aver fatto abbastanza, beh, fate ancora un po’!
E poi, fate la “prova ciotola”: rovesciatela a testa in giù e se sono davvero ben montati vedrete che non si muoverà nulla.

quando unite i vari impasti uno all’altro, fatelo piano, dal basso verso l’alto e sempre nello stesso verso.
Io una volta usavo una spatola (la cosiddetta “leccapentole”) o un mestolo di legno, ma ultimamente ho visto che ottengo un risultato ottimo (usando la metà del tempo) con la frusta, usata però come se fosse una spatola, quindi sempre dal basso verso l’alto, con movimenti lenti e nello stesso senso.

Per il resto, ricotta sì o no, panna sì o no, Pavesini sì o no…beh, va a gusto personale.
Io trovo che i savoiardi, gli amaretti e un po’ di ricotta (ma poca però, non più della metà del mascarpone) rendano questo dolce speciale!

SE SUCCEDE IL DISASTRO

Cioè, se la crema vi collassa e diventa una salsa.
Beh, non buttate via tutto, sarebbe un gran peccato.
Prendete dei bicchieri o delle coppette monodose, riempiteli della salsa (magari mescolandola con gli amaretti sbriciolati, se vi piace), infilateci dentro qualche savoiardo “per il lungo” in modo che sporga fuori (o delle code di gatto, o dei baicoli), ricoprite a piacere di cacao e/o cioccolato grattugiato o di amaretti sbriciolati e servite.
Un dolce al cucchiaio niente male!

Per la ricetta spiegata, clicca qui.

Questa voce è stata pubblicata in Tricks & Tips e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento